Lo stile “hipster” è  un neologismo nato in America negli anni quaranta, che si è rinvigorito nel secondo dopoguerra. Negli anni 2010 si è avuta una nuova ondata hipster, tanto che si è addirittura arrivati a parlare di “Generazione Hipster”

Una delle sue peculiarita è senza dubbio la barba, che sia di tre giorni, di mesi, di anni o incolta,  sembra ormai diventata il trend del momento.

Più la barba diventa protagonista del look maschile, più l’uomo ha esatto il privilegio di avere un suo spazio dove curarla e i saloni maschili si sono presto adattati.

Il “reshaping” (la rimodellatura) è ormai un servizio imprescindibile offerto dai moderni “barber shop”, che insieme al lavaggio, al massaggio e al trattamento della barba, hanno di fatto organizzato i propri saloni in modo da soddisfare le crescente richieste della clientela.

Le linee cosmetiche non sono rimaste a guardare, ampliando la propria offerta con saponi per il lavaggio, tonici per ammorbidire, oli per lucidare il pelo e nutrire la pelle e cere per la messa in forma di barba e baffi. Si perché anche i baffi reclamano la propria attenzione, a manubrio, all’insù, lunghi, corti, uniti o staccati dalla barba, gli spazi per le personalizzazioni sono molto ampi.

In Italia i barbitonsori che sanno forgiare barba e baffi in modo personalizzato hanno liste di attesa di giorni o settimane e il barbuto, dopo la seduta di reshaping prende subito l’appuntamento per il reshaping successivo.

Da amante della barba ho un “moustache” all’insù che affido a mani esperte per la modellatura e facendo il “barber tour” ho potuto apprezzare quattro maestri in modellatura barba in Italia. Per il nord Marco Artesi di Torino e Francesco Cirignotta di Milano, per il centro Paolo ed Eliseo Salomone, per il Sud Franco Fazi.

Il fenomeno barba è legato alla cultura “hipster” e Ricki Hall Luca Sguazzini e Alessandro Manfredini sono due modelli ci sono modelli che hanno migliaia di “followers” sul web e sono molto richiesti nel mondo della moda posando per abiti e gioielli caratterizzando di fatto l’immagine di linee moda dedicate alla barba.

Milano, capitale della moda, ha decretato un “must” i baffi modellati da “Bullfrog Barbershop”, sono cadute barbe imponenti per i baffi, ma sono ancora moltissimi i barbuti milanesi.

Sono amministratore di un gruppo di barba e baffi “Beard and Moustache” con circa tremila membri barbuti e ogni giorno arrivano nuove richieste di ammissione al gruppo in cui si parla di barba, di barberie e di prodotti da provare. E’ vietato alle donne per un ovvio principio, le donne non hanno la barba.

Ora che anche gli uomini hanno il proprio spazio in cui curare barba e baffi, non ci resta che auguraci che I servizi e essi dedicati possano sempre migliore nel tempo.

Lunga vita alla barba.

Luca Sguazzini

Rick Hall

Ricki Hall

Luca Sguazzini

Paolo salmone

Paolo Salomone e Alessandro Manfredini

Francesco Cirignotta

Francesco Cirignotta

Marco Artesi Barbiere

Marco Artesi Barbiere

Franco Fazi

Franco Fazi

Continuando nella navigazione di questo sito, accetti l'uso dei cookie leggi di più

Su questo sito i cookie sono attivi per darti la miglior esperienz adi navigazione possibile. Se continui ad usare questo sito "accetti" l'uso dei cookie.

Chiudi